LE VOSTRE STORIE

Il sogno islandese di Giorgio e della sua V-Strom 1000 Abs

Spesso, sulle testate di settore si legge che le Enduro o le Tourer sono moto rivolte ad un motociclista maturo, con tanti anni di strade dietro le spalle. E tuttavia, a noi piace pensare che questo non sia vero, che sia solo un tentativo di dare delle etichette, perché ciò che cerchiamo di assecondare in coloro che scelgono la V-Strom 1000 Abs va oltre l’età: è il desiderio di avventura.

 

Giorgio Polegato ha 24 anni, vive a Crocetta di Montello, in provincia di Treviso, e di desiderio di avventura ne ha pieno il sangue.

 

Giorgio ha acquistato la sua V-Strom 1000 Abs rossa a luglio 2014, e in meno di sei mesi ha già superato il traguardo dei  16.000 kilometri, durante i quali ha testato a fondo le qualità dell’ammiraglia della gamma Sport Enduro Tourer, dallo stress del commuting quotidiano al fuoristrada.

La sfida più grande, però, Giorgio l’ha affrontata in un viaggio di 24 giorni e oltre 7500 kilometri, dal Veneto all’Islanda, passando per Austria, Germania e Danimarca.

 

Arrivato sull’isola, Giorgio ha puntato il becco della V-Strom verso sud, accolto immediatamente dai fiordi e dagli iceberg che galleggiano sulla laguna di Jokulsalron. Il giorno dopo, ha intrapreso il viaggio da sud a nord, attraverso la F35, la pista sterrata che tra guadi e buche taglia l’Islanda in verticale e attraversa il tipico paesaggio lunare dei suoi ghiacciai, per poi arrivare dopo qualche giorno di viaggio alla capitale Reykjavik, preferendo sempre i passi montani sterrati alle arterie principali. Dopo qualche giorno di riposo nella città, visitando il centro, il parco di Thingvellir e la famosa Blue Lagoon con le sue acque turchesi, Giorgio è ripartito verso nord e verso Akureyri, un piccola città dove ha potuto assistere al magico spettacolo dell’aurora boreale! Giorgio e la sua moto sono poi discesi nel cuore dell’Islanda, vicino al lago Myvatn e alla vulcanica Krafla, dove la terra fumante si tinge di giallo e arancio, ma non senza aver prima visto le balene nella baia di Husavik. Dopo essere salpato da Seydisfjordur, prima di tornare sul continente Giorgio ha fatto anche scalo nell’arcipelago delle Isole Far Oer e poi, sbarcato in Danimarca, ha intrapreso la tappa più lunga del suo viaggio, guidando in una sola tratta fino a casa per 1800 kilometri e 17 ore sulla sua V-Strom 1000, fermandosi solo per rifornirla e ingrassarle la catena!

 

Per riassumere che cosa sia l’Islanda per Giorgio, e cosa abbia voluto significare per lui questo viaggio, non potremmo usare parole migliori delle sue: “Il mio sogno islandese, in un'isola magica, battuta dal vento e sempre in balia dei vulcani. Dove il territorio spazia tra distese di muschio, prati, montagne appuntite e colate laviche, dove il ghiaccio si fonde con la lava vulcanica ed il vento soffia forte e senza tregua. Tutto questo grazie alla V-Strom 1000, una vera moto totale, una vera adventure che non ha paura di sporcarsi e buttarsi nei guadi o nelle pietraie!”.

 

Ma la storia di Giorgio Polegato e la sua V-Strom 1000 Abs non è che agli inizi: nel mirino del rider veneto adesso c’è la Norvegia! Non ci resta che augurargli… Buone strade!

CHIEDI un PREVENTIVO

Cosa stai cercando?